Al momento stai visualizzando Insieme al Consorzio Parsifal per il progetto “Dopo di noi” a Cisterna di Latina

Insieme al Consorzio Parsifal per il progetto “Dopo di noi” a Cisterna di Latina

  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Il progetto della casa del Dopo di Noi è il frutto della Co-progettazione tra L’assessorato Alle politiche sociali del Comune di Cisterna di Latina , la Cooperativa Osiride e il Consorzio Parsifal.

Nello specifico la Cooperativa Osiride, grazie alla sua esperienza in materia di percorsi di autonomia per persone con disabilità, ha co-progettato con l’ente per la realizzazione di interventi realmente rispondenti alle esigenze dei beneficiari.

L’obiettivo è di accelerazione del percorso di de-istituzionalizzazione, fornendo servizi sociali e sanitari di comunità e domiciliari alle persone con disabilità, al fine di migliorarne l’autonomia e offrire opportunità di accesso nel mondo del lavoro, anche attraverso la tecnologia informatica.
Il settore welfare e la cooperativa hanno cosi dato avvio a un progetto che rappresenta l’opportunità per 4 persone con disabilità residenti nel Comune di Cisterna di Latina di sperimentare un percorso di autonomia  al di fuori dal contesto familiare o istituzionale.
Il progetto, nasce nell’appartamento in Via Pitagora, già confiscato alla criminalità e, ha ottenuto un finanziamento di 238mila euro, di cui 107mila per lavori, dall’intervento Missione 5 Componente 2 Investimento 1.2. del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per la ristrutturazione, adeguamento, servizi e forniture.
L’appartamento, è posto al piano terra, comprende circa 64 mq interni e giardino esclusivo di pertinenza.  
La prima fase ha previsto una serie di interventi finalizzati a rendere i locali completamente accessibili e per l’adozione di un sistema di domotica, come comandi vocali, automatismi, impianti smart per consentire una vita indipendente agli inquilini. La seconda fase ha previsto l’avvio concreto per i beneficiari del progetto, che hanno iniziato a prendere confidenza con i nuovi spazi della loro futura abitazione, sperimentare gradualmente  la coabitazione con gli altri, relazionarsi con i futuri compagni di viaggio.

Tale progettualità, prima del suo genere in questo territorio, sarà oggetto di una particolare attenzione e un costante monitoraggio del settore welfare in collaborazione con la cooperativa Osiride e l’èquipe del progetto stesso composta da educatori professionali e assistenti sociali.

Lascia un commento